Cambiare la destinazione d’uso di un fabbricato è un’operazione possibile nel caso sia prevista dal Piano Regolatore Generale del Comune. Il nostro studio di architettura a Viterbo si occupa di redigere e seguire tutte le pratiche per la richiesta di cambio di destinazione d’uso, sia nel caso siano previsti interventi edilizi e sia nel caso questi non siano previsti.

Richiedere un cambio di destinazione d’uso ha la funzione di modificare le finalità di utilizzo alle quali è destinato un determinato immobile situato a Viterbo. Andando a modificare la destinazione d’uso è possibile infatti riqualificare il patrimonio edilizio già esistente. L’art. 23/ter del Testo Unico Edilizia definisce come mutamento della destinazione d’uso qualsiasi modifica inerente alla tipologia di utilizzo dell’immobile, diversa da quella prevista in origine.

Il DPR 380/2001 identifica difatti quattro diverse categorie funzionali:

  1. residenziale;
  2. turistico ricettiva;
  3. commerciale;
  4. produttiva e direzionale;

Ogni volta che si effettua un cambio di destinazione d’uso, questo può dare origine a due tipologie di variazioni, una di tipo catastale ed un’altra di natura urbanistica.

La cosiddetta Manovrina 2017 rende possibile il cambio di destinazione d’uso a Viterbo nel caso di interventi di restauro conservativo o risanamento, a patto che la mutazione sia conforme agli strumenti urbanistici vigenti e compatibile alle caratteristiche strutturali e formali dell’immobile.

Costi e tempistiche del cambio di destinazione d’uso a Viterbo

Invia una richieste per ottenere gratuitamente un preventivo di spesa relativo alle pratiche per il cambio di destinazione d’uso di un immobile a Viterbo o per avere informazioni sulle tempistiche necessarie. La richiesta di preventivo non prevede alcun obbligo di impegno.