Studio Architetto si occupa di seguire e presentare le istanze e le pratiche relative a condono e permesso di costruzione in sanatoria a Viterbo e provincia.

Condono edilizio e sanatoria: cosa sono e quali sono le differenze

edilizia condono abusiCondono e sanatoria sono due procedimenti volti a regolarizzare gli illeciti edilizi, nonché ad annullare i reati penali connessi. Talvolta i due strumenti vengono confusi, pertanto è bene fare chiarezza su quali sono le differenze tra condono edilizio e sanatoria edilizia.

A differenziare i due procedimenti sanatori è innanzitutto la loro natura. Il condono edilizio è infatti legato all’emanazione di una legge speciale, mentre la sanatoria edilizia è invece un provvedimento amministrativo, che consente la regolarizzazione degli interventi abusivi nel caso siano soddisfatti determinati requisiti.

Condono edilizio: definizione e normativa

Come abbiamo detto, il condono edilizio consente di regolarizzare gli abusi edilizi tramite autodenuncia e la richiesta può essere effettuata entro un periodo di tempo limitato. In Italia, in circa venti anni sono stati tre i condoni edilizi volti a contrastare l’abusivismo legati all’emanazione delle seguenti leggi:

    1. Legge 47/1985;
    2. Legge 724/1994;
    3. Legge 326/2003, prima Decreto Legislativo 269/2003.

Trattandosi di una legge speciale, i diversi condoni edilizi hanno permesso la regolarizzazione di fabbricati anche nei casi in cui questa non era prevista dalla normativa vigente, come ad esempio dei manufatti realizzati in zona agricola.

Sanatoria edilizia Viterbo: cos’è e come funziona

La sanatoria edilizia è, a differenza del condono, una procedura amministrativo che ha lo scopo di legittimale gli interventi di abuso primi di titolo edilizio ma che comunque risultano conformi alla disciplina urbanistico- edilizia.

La Concessione edilizia in Sanatoria, oggi conosciuta come Permesso di costruire in sanatoria è disciplinata dall’art. 36 del Testo Unico Edilizia e può essere richiesta per gli interventi edilizi effettuati in assenza di permesso o non conformi a questo ma pur sempre assentibili.

La richiesta di concessione in sanatoria, comunemente denominata sanatoria edilizia per essere accolta deve innanzitutto soddisfare i seguenti requisiti:

  • accertata doppia conformità, ossia rispetto alla disciplina urbanistica vigente sia al momento della realizzazione del manufatto sia nel momento della presentazione dell’istanza.
  • verificata assenza di contrasto con gli strumenti urbanistici adottati

La sanatoria edilizia sarà dunque rilasciata solamente se vengono soddisfatti i requisiti sopra riportati.

Richiedi una consulenza!

Hai bisogno di una consulenza per conoscere modalità e requisiti per la richiesta di sanatoria edilizia a Viterbo? Contattaci compilando il form che trovi nella sezione Contatti oppure rivolgiti direttamente ai nostri professionisti. I nostri architetti sapranno darti tutte le informazioni relativi a condoni e permessi di costruire in sanatoria a Viterbo e provincia.

Tempistiche e Prezzi Condono in sanatoria: preventivo su richiesta.