Ampliamento edifici esistenti o opere di ingrandimento edifici residenziali

interventi ampliamento edificioGli ampliamenti a Viterbo e provincia sono permessi in adiacenza rispetto alla struttura del fabbricato esistente ma mai in sopraelevazione. L’ampliamento può anche comportare un incremento delle unità immobiliari ma deve comunque essere realizzato nel rispetto delle distanze e delle altezze previste dalle normative in vigore.

Qualora ampliare casa a Viterbo e provincia comporti l’uso di fonti di energie rinnovabili, deve rispettare le normative sulla bioedilizia. Mentre, in caso di adeguamento dell’intera abitazione alla normativa antisismica, le percentuali di ampliamento variano secondo la localizzazione degli edifici; gli incrementi possono arrivare fino al 35%.

Il Piano Casa della Regione Lazio

Recepito con la L.R. 21/2009, nella regione Lazio il Piano Casa è stato prorogato per diverse volte e la sua scadenza era stata fissata al 31 gennaio 2017. Nel lazio il Piano Casa è particolarmente complesso. Un ampliamento casa è possibile nella misura del 20% della cubatura fino a un massimo di 70 mq. Demolizioni e ricostruzioni consentono un premio di almeno un 35% delle cubature. Viene posta anche una particolare enfasi sul recupero delle strutture esistenti disincentivando la costruzione di nuovi immobili.

Approvata dal consiglio Regionale Lazio la legge per la una rigenerazione urbana e il recupero edilizio

In data 12/07/2017 è stata approvata la legge per la rigenerazione urbana, concepita come uno strumento per migliorare la qualità di vita di tutti i cittadini con l’obiettivo di promuovere e rilanciare territori in situazioni di degrado socio-economico.

La scelta e la valutazione degli interventi è affidata ai Comuni che hanno così un ruolo davvero centrale per disciplinare i programmi di rigenerazione:

  • Ambiti territoriali di riqualificazione e recupero edilizio;
  • Interventi per il miglioramento sismico;
  • Efficienza energetica;
  • E i tutti cosiddetti ‘interventi diretti’.

La legge per la rigenerazione urbana ‘assorbe’ il Piano Casa e salva le pratiche avviate prima del 1° giugno 2017. Cinema e centri culturali polifunzionali potranno godere di premialità fino al 20%.

I Comuni, inoltre, hanno la possibilità di ampliare del 20% la volumetria o la superficie utile degli edifici a destinazione residenziale (incremento massimo di 70 mq).

L’ampliamento si potrà realizzare anche con un corpo edilizio separato, a patto di non compromettere ‘l’armonia estetica del fabbricato’. Nelle zone a rischio sismico gli ampliamenti realizzati con corpo edilizio separato, potranno essere autorizzati anche in un altro lotto dello stesso Comune (comunque non in zona agricola).

Vuoi ampliare la tua casa? Contattaci per ottenere una prima consulenza gratuita.