Cosa è la CILA e perché è necessario richiederla

comunicazione asseverata inizio attivitaLa CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata) è un documento che non prevede tempi lunghi d’attesa per l’inizio dei lavori, al contrario della DIA (Dichiarazione di Inizio Attività) che prevede tempi di attesa di minimo 30 giorni dall’atto della presentazione della pratica.

La Comunicazione Inizio Lavori Asseverata è stata introdotta nel 2010 nel Testo Unico dell’edilizia Dpr 380/01 per semplificare l’avvio di lavori edilizi da realizzare senza titolo abilitativo ma con una comunicazione inviata anche in modo telematico all’ufficio tecnico del Comune.

Per la presentazione della CILA a Viterbo e provincia è necessario l’ausilio di un tecnico abilitato come un architetto, un geometra o un ingegnere. Questa figura dovrà redigere i disegni di progetto e l’asseverazione per dichiarare se i lavori rientrano nella CILA e, soprattutto, se rispettano le normative antisismiche, energetiche, igenico-sanitaria, antincendio, etc.

Il nostro studio di architettura si occupa della pratica di presentazione della CILA in tutti i comuni della provincia di Viterbo e nelle seguenti zone del comune di Roma: Tor di Quinto, Tomba di Nerone, Farnesina, Giustiniana, La Storta, Santa Cornelia, Labaro, Cesano, Parioli, Flaminio, Salario, Trieste, Nomentano, Ottavia, Santa Maria della Pietà, Trionfale, Castelluccia, Monte Sacro, Serpentara, Bufalotta, nonché nei comuni della provincia nord di Roma.

La comunicazione CILA Viterbo prevede:

  • Una comunicazione firmata dal progettista e dal proprietario;
  • Una relazione asseverata con la firma del tecnico specializzato (geometra, architetto o ingegnere);
  • Degli elaborati di progetto con lo stato di fatto, lo stato dopo i lavori e l’intra-operam;
  • Una documentazione fotografica dello stato dei luoghi;
  • I dati dell’impresa e il Documento unico di regolarità contributiva (DURC);

Come presentare la CILA a Viterbo e provincia

A Viterbo la presentazione della CILA avviene tramite lo Sportello Unico dell’Edilizia comunale. Spesso la domanda di Cila va presentata tramite un portale informatico dal nome SUET, in cui il tecnico abilitato inserisce il progetto e compila la relazione.I documenti che si richiedono tramite il SUET sono:

  • DURC dell’impresa esecutrice;
  • Documento di identità dei soggetti interessati;
  • Verificare la titolarità del bene viene richiesto l’atto di compravendita (rogito), la successione o altri titoli che dimostrino chi è il proprietario (attenzione perché la visura catastale non dimostra la proprietà).

Tempi e costi della CILA

Dopo aver consegna il materiale al Comune i lavori possono iniziare subito. Questa è sostanzialmente la grande differenza che c’è tra CILA e DIA che, invece, prevede un’attesa di circa 30 giorni dopo la presentazione della domanda.

Summary
Pratiche edilizie
User Rating
5 based on 2 votes
Service Type
Provider Name
Studio Architetto, Telephone No.327 1253992
Area
Viterbo, Roma
Description
La CILA, ossia la Certificazione inizio Lavori Asseverata, è una pratica introdotta nel Testo Unico Edilizia a partire da 2010.